Nuova agevolazione fiscale dedicata alle piccole e medie imprese (PMI) per incentivate la raccolta di fondi da terzi.

Pir, un successo che apre nuove strade allo sviluppo
15 gennaio 2018
“L’intelligenza artificiale dominerà il mondo”
1 febbraio 2018

Nuova agevolazione fiscale dedicata alle piccole e medie imprese (PMI) per incentivate la raccolta di fondi da terzi.

Nella legge di bilancio del 2018 è contenuta una nuova agevolazione fiscale (tramite credito di imposta) che si rivolge alle piccole e medie imprese. Le PMI che potranno accedere a tale agevolazione dovranno avere potenzialità di crescita.

Alle PMI viene riconosciuto, nel caso di ottenimento dell’ammissione alla quotazione in borsa nel mercato ristretto, un credito d’imposta del 50% dei costi di consulenza sostenuti fino al 31 dicembre 2020, fino ad un importo massimo del credito di 500mila euro.

Il bonus fiscale è utilizzabile, nel limite complessivo di 20 milioni di euro per l’anno 2019 e 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021, in compensazione nel modello F24 a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata ottenuta la quotazione, e deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di maturazione del credito e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d’imposta successivi fino a quello nel quale se ne conclude l’utilizzo.

Ricordiamo che fin dal 2012 è stato istituito apposito mercato regolamento denominato AIM, dedicato alle piccole medie imprese, dove per accedervi non è necessario avere determinate capitalizzazioni, ciò che capita appunto alle PMI che normalmente non hanno mai grossi patrimoni a disposizione.

Il credito è stato istituto per incentivare la quotazione di un numero sempre maggiore di PMI, alla luce del fatto che indagini di istituti specializzati hanno messo in evidenza che il maggior ostacolo alla quotazione delle PMI non è la complessità di gestione successiva alla quotazione in borsa rispetto a prima, ma è rappresentato dall’alto costo delle procedure di ammissione e quotazione nel mercato regolamentato.

(Giampiero Gaviraghi)